Il Righi, per il secondo anno, sta partecipando alla Gara Didattica nazionale “We World-Exponi Le Tue Idee”. Le squadre coinvolte in questa prima fase di selezione interna, appena conclusa, erano: I Protoni( 3aa), Brother High Qi(4ba), The Madness e The Africans(4ca),Cervelli In Fuga( 4al), Red Devils ( 4bl) e si sono sfidate tra Novembre e Gennaio. Le tematiche oggetto dei dibattiti: Cittadinanza-Ius Soli, Street Art, Vaccini Obbligatori, Gestione dei Rifiuti. I Capitani e gli Oratori di ogni squadra, abilmente preparati dal loro Coach Sabatino,Valente, Del Sorbo, Lemma, Nistri, Borsci hanno duellato a suon di parola. L’11 Gennaio, alle ore 16 ,i Giudici Farina,Mannavola,Bianchi, hanno decretato la vittoria, per 3 a 0, alla squadra The Africans(4ca). Ora tocca a loro portare alto il nome del Righi,  a metà del mese di Aprile, nello spareggio territoriale.

https://www.weworld.it/riparte-la-quarta-edizione-di-exponi-le-tue-idee/

Il drone spaziale “SPACE SURVEYOR”, il cui progetto è nato dalla partecipazione degli alunni della classe 4 C Aeronautica del nostro Istituto a un concorso indetto dal MIUR, Agenzia Spaziale Italiana e Ministero della Difesa, è in grado di analizzare l’integrità delle pareti della stazione spaziale internazionale ISS.

Immagine2

La Stazione Spaziale Internazionale, infatti, si muove su un orbita a 400 Km attorno alla terra e viene continuamente colpita da detriti o piccoli meteoriti che, seppur monitorati, seguono delle traiettorie che intercettano, inevitabilmente, quella della ISS.

Lo “SPACE SURVEYOR” è un piccolo modulo con un sistema di controllo remoto che può sostituire gli astronauti durante le ispezioni esterne della Stazione Spaziale.

Il modulo, dalle dimensioni di circa un metro di lunghezza per circa settanta centimetri di larghezza, può essere pilotato dall’interno della Stazione Spaziale, dotato di tre videocamere di cui una termica e una a laser.

L’astronauta, dalla sua postazione, può guidare il modulo fino alla zona danneggiata e stabilizzarlo con un dispositivo di video tracking, quindi, grazie alle videocamere, può registrare gli eventuali danni subiti.

Lo SPACE SURVEYOR è propulso da idrogeno, sfruttando la variazione di quantità di moto tra la massa del modulo e la massa del gas.

L’ossigeno respirato nella stazione spaziale viene ricavato attraverso un processo di “elettrolisi”, che lo separa dall’idrogeno presente nell’acqua.

L’idrogeno, recuperato dall’elettrolisi, viene utilizzato per la propulsione del modulo spaziale.

Immagine3

“Studenti in FormAzione” è il titolo del progetto, previsto dal Programma Operativo Nazionale 2014-20  volto a favorire il successo scolastico a sostegno degli studenti caratterizzati da particolari fragilità,  che il nostro Istituto sta per avviare. Il nostro progetto previsto nell’ ambito dei “Progetti d’ inclusione sociale e lotta al disagio” nasce dalla volontà di sperimentare interventi educativi volti a prevenire e contrastare la dispersione scolastica attraverso pratiche laboratoriali capaci di promuovere la crescita socio-culturale e affettivo-relazionale di studenti in particolare disagio, coinvolgendo nell’ azione progettuale famiglie e territorio. Le attività previste si articolano attraverso 8 moduli che proporranno  pratiche sportive ( rugby, calcio e sport su sabbia), un laboratorio teatrale, il collegamento della matematica con la musica, un laboratorio di riproduzione di elementi di geometria e scienze , un laboratorio di riciclo attivo e un modulo Mentoring con il quale creare uno spazio di ascolto, gioco e riflessione.

Come ogni anno, il nostro Istituto, quale agenzia formativa, intende offrire tutte le opportunità possibili perché gli allievi dell’Istituto Righi possano rafforzare le loro conoscenze di base ed acquisirne di nuove, costruendo una preparazione tale da poter accogliere future cognizioni e competenze.

Pertanto  l'Istituto promuove e attua percorsi didattici che favoriscano la crescita socio-culturale e la formazione continua, garantendo, a chi partecipa ad essi, occasioni alternative di istruzione, formazione e orientamento, oltre alla possibilità di acquisire certificazioni spendibili nel mondo lavorativo.

Tali percorsi si attuano attraverso la partecipazione degli alunni del biennio e del triennio ai progetti che il Collegio dei Docenti ha approvato e che sono elencati in basso.

Essi si svolgeranno in orario extrascolastico ed è possibile aderire secondo la modalità on line spiegata nella BACHECA SCUOLA di ARGO SCUOLANEXT (a cui gli allievi possono accedere tramite la password in loro possesso).

Si ricorda che il modulo di adesione on line  sarà aperto dal 18.12. 2017 al 28.12.2017.

Correre è un'attività principalmente individuale, una maniera per stare soli, concentrarsi sui propri pensieri, stare in silenzio, avendo come opzione l'ascolto del proprio cuore o il proprio respiro o passo, un'esplorazione solitaria dei confini della propria anima.
Ma se parliamo di staffetta, la storia cambia radicalmente: la fatica si sente meno perché non ci pensi, il ché non vuol dire che non si produca acido lattico, ma che mentalmente ci si concentra meno sul tempo e sulle gambe doloranti, ma ci si distrae con la compagnia della squadra.
La prestazione ha una valenza più forte, perchè è la somma delle frazioni che fa il risultato, e ciascun passo della propria frazione è spinto dall'idea di dare il meglio, non solo per se stessi, ma in virtù di un risultato di gruppo.
Come in tutte le situazioni in cui si condivide un'esperienza non quotidiana, ma atipica nonché faticosa. I legami tra i partecipanti tendono a rinsaldarsi: ci si aiuta, ci si motiva,
si vive insieme la passione.IMG 20171112 WA0035


 Il 12 Novembre 2017 si è svolta a Massafra la maratona a staffetta EKIDEN, seconda partecipazione consecutiva del nostro istituto, che ha visto la presenza dei docenti: Maddalena Carrino, Angela Valente, Daniele Luzzi, Francesco Picca, Alessandro De Cesare e Nico Redavid (per i tempi di gara clicca qui).

Partecipare a tale evento, fuori dalle attività scolastiche, mette nelle condizioni di effettuare una sfida con colleghi accomunati unicamente dal volersi mettere in discussione, in maniera non usuale, accomunati dalla volontà di essere curiosi, di aggiornarsi e di impegnarsi a sfidarsi.
Questa volontà è parte dell'insegnamento della corsa: che sia gara o allenamento ti insegna e ti obbliga a non lasciare le cose a metà.
Ogni runner, ogni volta che corre, completa una sua gara contro tutto ciò che c'è di incompiuto nella vita.

IMG 20171112 WA0037

Martedì 14 novembre alle ore 9:00 si è tenuto, presso la sala conferenze dell’I.I.S.S. A. Righi di Taranto, un incontro a cui hanno partecipato il Dirigente Scolastico prof. Cosimo Damiano Malvani, i docenti del Dipartimento di Meccanica, l’ing. Angelo Fasanella in rappresentanza della ETS s.r.l., il sig. Massimiliano Rossi responsabile RINA ITALIA per i Controlli Non Distruttivi gli alunni iscritti all’indirizzo di studi MECCANICA, MECCATRONICA ED ENERGIA.

La società ETS s.r.l. si occupa di manutenzione di impianti  Oil & Gas, Off-Shore, On-Shore, Siderurgici, di Ispezioni e Taratura Valvole, Saldatura, Ispezioni Saldatura, Controlli Distruttivi e non, Qualita'.

RINA SERVICES S.p.A. è il braccio operativo di RINA che sviluppa e offre servizi di classificazione navale, certificazione, verifica di conformità, ispezione e testing alle organizzazioni operanti nel settore Navale, Energia, Infrastrutture e Trasporti.

Queste due società collaborano da anni nell’organizzare corsi di saldatura, ispettori di saldatura e Controlli Non Distruttivi.

In tale occasione è stato presentato il percorso di Alternanza Scuola Lavoro che vedrà coinvolti, con le società prima citate, gli alunni delle classi 4°BM e 5°AM in corsi, della durata di 50 ore, sui Controlli Non Distruttivi, al termine del quale gli alunni sosterranno, presso la sede della ETS, un esame finalizzato al rilascio della certificazione UNI EN 9712 riconosciuta a livello europeo.

Nel corso della conferenza sono stati, inoltre, illustrati agli alunni i possibili sbocchi lavorativi connessi a percorsi di formazione inerenti i Controlli Non Distruttivi delle saldature.

Lunedì 6 Novembre, presso la Camera di Commercio di Taranto, si è svolto il convegno “I PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO E DI APPRENDISTATO 1 LIVELLO DI ENI”, che ha visto protagonisti, tra gli altri, i nostri ragazzi della 4°A MECCANICA impegnati nel percorso di Apprendistato presso la Raffineria di Taranto.

Sono riportati, di seguito, link agli articoli o pubblicazioni riguardanti l’evento.

Il sole 24 ore

Studio 100

Quotidiano di Taranto

ENI.com

Gir Eventi

IMG 2843

Da alcuni anni il nostro Istituto, ha avviato un percorso di internazionalizzazione della scuola  attivando numerosi progetti volti a potenziare le  competenze linguistiche ed interculturali degli allievi e promuovere l’eccellenza.

Il progetto POR Puglia 7/2016, “Learning English Abroad” , finanziato dalla regione Puglia, ha visto protagonisti 18 allievi provenienti dalle classi terze e quarte di tutti gli  indirizzi dell’Istituto, selezionati in base al merito scolastico e alle competenze linguistiche di base.

 Dal 10 settembre al 7 ottobre 2017, Antonio Caliandro, Antonio Caputo, Cristian Chirivì,  Claudio Clemente, Mauro Di Ceglie, Alessandra Di Todaro, Luca Fabbri, Giulia Fago, Gianluca Gira, Gino Larice, Paolo Laddomada, Loris La Sorsa, Marco Marinò, Pietro Menza, Luigi Nicoletti, Arcangelo Rossi, Alessio Scatigna, Mattia Stella, accompagnati dai docenti tutor professori Rita Bianchi, Carmela  Caputo, Maria Luisa Cusumano e Massimo Zoriaco, hanno trascorso un mese ad Edimburgo e sono stati impegnati in un percorso formativo di approfondimento della lingua inglese di 80 ore finalizzato al potenziamento delle competenze linguistiche e  mirato all’acquisizione del livello B1/B2 del Quadro Comune di Riferimento Europeo, alla preparazione alla certificazione Trinity ISE I o II  e al conseguimento della  relativa certificazione.

Il viaggio in aereo, simpaticamente definito da alcuni allievi “il momento del non ritorno”, ha dato inizio ad un’avventura unica ed emozionante, visto che la quasi totalità degli allievi non aveva mai vissuto un’esperienza simile.

All’arrivo, le aspettative sono state subito confermate dalla vista della città attraverso i finestrini del taxi navetta, guidato da una cordiale  conducente che si è anche improvvisata cicerone, non smentendo il carattere gioviale ed ospitale degli scozzesi. Edimburgo, è apparsa subito una città affascinante , ricca di storia e cultura, ratificando pienamente la scelta progettuale.

20170929 161856

Alloggiati in un residence sulla centralissima Princesse Street, nel cuore della città, ogni giorno, dal lunedì al venerdì, si andava a scuola a piedi per seguire le lezioni con simpaticissimi e qualificati insegnanti madrelingua che hanno sempre proposto attività coinvolgenti con continue occasioni di dialogo sia nell’aula sia nelle uscite didattiche al fine di far utilizzare agli allievi la lingua in un contesto reale, come per esempio le interviste ai passanti.

La lingua è stata il tramite anche per approfondire la conoscenza interculturale della città: una lezione su leggende e fantasmi di Edimburgo è stata l’occasione per organizzare un Ghost Tour durante il quale gli allievi, guidati dalle docenti tutor, hanno raccontato in inglese ai compagni storie di mistero legate ad Edimburgo e alla Scozia, realizzando anche un video. Le visite pomeridiane al Castello di Edimburgo e allo Scottish National Museum hanno permesso di accrescere le conoscenze sulla storia scozzese, così come, quella al Writers’ Museum, è stata incentrata sull’approfondimento delle figure letterarie di Sir Walter Scott, Robert Burns e Robert Louis  Stevenson fra i più importanti scrittori scozzesi.

20171018 125016

L’immersione nella lingua e nella cultura del paese è proseguita con la visita allo Scottish Parliament, all’Hmy Britannia, lo yacht della famiglia reale, alla Georgian House e allo splendido Holyrood Palace.

Non sono mancate escursioni di tipo naturalistico, con passeggiata a  Calton Hill, arrampicata  sull’Arthur’s Peak, visita al Royal Botanic Garden e ai parchi della città. Il museo della scienza, il Dynamic Earth  ha permesso agli allievi di vivere un “viaggio”  interattivo attraverso tappe tematiche, dall'origine dell'universo passando per l'evoluzione e i cambiamenti della Terra, fino ai giorni nostri.

Durante il fine settimana la conoscenza interculturale è stata arricchita da escursioni di un intera giornata ai più significativi  luoghi e città della Scozia, terra di castelli e laghi, partendo dalla pittoresca cittadina medievale di Saint Andrews  e proseguendo con il Castello di Glamis,  lo Stirling Castle, il Loch Lomond con gita in battello, la Rosslyn Chapel (resa famosa dal film “Il  Codice da Vinci” tratto dall'omonimo romanzo di Dan Brown), sino a Glasgow, la capitale della Scozia.

Avendo pranzato e cenato per la maggior parte della permanenza in tipici ristoranti e pub scozzesi, si è potuto fare un confronto con le abitudini alimentari del nostro paese, assaggiando piatti tipici e gustando sapori nuovi che sono stati apprezzati, pur se con qualche rimpianto per la cucina italiana, giudicata più varia ed abbondante.

Non poteva mancare un hamburger all’’Hard Rock Cafè”  e una “Ceilidh Night” con musica tipica dal vivo, durante la quale tutti sono stati coinvolti in danze scozzesi.

Al termine del corso, gli allievi hanno sostenuto gli esami  per la certificazione Trinity ISE I  II ed hanno ricevuto il certificato di Attendance dalla Scuola di Lingue.

Bravissimi i ragazzi che hanno dimostrato notevole impegno perseguendo l’obiettivo principale con tenacia e competenza che  ha valso loro i complimenti dei docenti della scuola di lingue.

IMG 3289

Per il corrente anno scolastico l’Istituto A. Righi, ha già avviato progetti simili  per consentire ad altri allievi di vivere esperienze formative di eccellenza all’estero e poter acquisire competenze linguistiche certificate e spendibili nel mondo del lavoro.

20171018 122616

Il Dirigente Scolastico:   Prof. Cosimo Damiano Malvani

"COME VENGONO SPESI I FONDI PUBBLICI SUL NOSTRO TERRITORIO? CHE TIPO DI PROGETTI VENGONO FINANZIATI? COME AGISCONO DAVVERO PER MIGLIORARLO?"

A Scuola di OpenCoesione[ASOC] è una sfida didattica e civica rivolta a studenti e docenti di istituti secondari di secondo grado: partendo dall’analisi di informazioni e dati in formato aperto pubblicati sul portale OpenCoesione, abilita gli studenti a scoprire come i fondi pubblici vengono spesi sul proprio territorio e a coinvolgere la cittadinanza nella verifica e nella discussione della loro efficacia.

L’I.I.S.S. A. Righi di Taranto è stato selezionato, per l’a.s. 2017-2018, tra le 185 scuole nazionali, per avviare un progetto A scuola di Open Coesione.

La classe 4A informatica, seguita dai referenti del progetto, prof. Francesco Picca e prof. Massimo Zoriaco, a partire dal mese di Novembre 2017, inizierà le attività previste che, attraverso le fasi del Progettare, Approfondire, Analizzare, Esplorare e Raccontare, li vedrà protagonisti nello sviluppo di competenze di Cittadinanza attiva, Monitoraggio Civico, Data Journalism e Competenze Digitali sugli Open Data.

OpenCoesione è l’iniziativa nazionale di open government sulle politiche di coesione, finanziate in Italia da risorse europee e nazionali (Fondi Strutturali e di Investimento Europei con associato cofinanziamento nazionale, Fondo per lo Sviluppo e la Coesione e risorse del Piano d’Azione per la Coesione). Avviata nel corso del 2012, l’iniziativa è oggi coordinata dal Dipartimento per le Politiche di Coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri istituito in seguito alla trasformazione del Dipartimento per lo sviluppo e la coesione economica (DPS) del Ministero dello sviluppo economico. Attraverso una strategia che coniuga trasparenza, collaborazione e partecipazione, OpenCoesione favorisce un migliore uso delle risorse pubbliche delle politiche di coesione, che intervengono sui territori per rispondere a esigenze specifiche dei diversi luoghi ed eguagliarne le opportunità di sviluppo in termini di infrastrutture o di servizi ma anche di capitale umano e sociale.

 

ORIENTAMENTO IN INGRESSO  -  ISCRIZIONI 2018-2019

A supporto della scelta consapevole per gli studenti della scuola secondaria di primo grado e per le loro famiglie il nostro Istituto organizza le seguenti attività di orientamento in ingresso:

1) Giornate Di Scuola Aperta -  Laboratori al sabato mattina (a partire dall’11 novembre2017)

I nostri docenti orientatori e i nostri studenti forniranno alle famiglie numerose opportunità di dialogo e di conoscenza diretta dell’Istituto, della sua Offerta Formativa e dei piani di studio presenti.

Gli studenti saranno coinvolti in Attività di Laboratorio programmate relative alle discipline che caratterizzano gli indirizzi.

CALENDARIO INCONTRI

  • SABATO 11 NOVEMBRE     su due turni dalle ore 9:30  alle 10:30 e dalle 10:45 alle 11:45
  • SABATO 18 NOVEMBRE     su due turni dalle ore 9:30  alle 10:30 e dalle 10:45 alle 11:45
  • SABATO 25 NOVEMBRE     su due turni dalle ore 9:30  alle 10:30 e dalle 10:45 alle 11:45
  • SABATO 02 DICEMBRE      su due turni dalle ore 9:30  alle 10:30 e dalle 10:45 alle 11:45
  • SABATO 16 DICEMBRE      su due turni dalle ore 9:30  alle 10:30 e dalle 10:45 alle 11:45

2) Open Day : Visite guidate ai laboratori e ai locali dell’Istituto

Nei mesi di gennaio e febbraio 2018 genitori e alunni saranno accolti dai nostri Docenti che illustreranno gli Indirizzi di studio presenti.

Gli studenti in visita, con la collaborazione dei docenti e degli studenti, conosceranno l’Offerta Formativa dell’Istituto e saranno coinvolti in Attività di Laboratorio relative alle discipline che caratterizzano gli indirizzi.

3) Incontri pomeridiani presso le scuole secondarie di primo grado di Taranto e Provincia

Presso dette scuole saranno allestiti stand informativi che proporranno la nostra Offerta Formativa e  consentiranno alle famiglie un confronto con docenti e studenti.

Area riservata

Area famiglie

Amministrazione trasparente

PON 2014-2020

La tua posta

email scuola

Link

logo miur hub url 

Recapiti

IISS Augusto Righi
La segreteria è aperta al pubblico dal Lunedì al Sabato dalle ore 10,30 alle ore 12,00.
+39 099 4791011

+39 099 4724731 (Succ. Paolo VI)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Please publish modules in offcanvas position.